DISCIPLINE OLISTICHE
IL PILATES
Il metodo Pilates autentico restituisce una postura corretta, aiuta a raggiungere e mantenere il benessere psicofisico con un approccio che non è mai aggressivo verso il proprio corpo.

Grazie all'aiuto di un teacher personale competente, dotato di qualifica di validità internazionale, che ti seguirà con un programma di esercizi individualizzato, otterrai il massimo allenamento senza traumi.

Le lezioni di pilates si svolgono in un ambiente rilassante ed accogliente, con attrezzi specifici e autentici.

Gli esercizi pilates rispettano il tuo corpo e richiedono la tua concentrazione. Il segreto dell'efficacia del metodo Pilates risiede proprio nella particolare formazione ricevuta dagli insegnanti, necessariamente certificati.

Questa disciplina è efficace nel campo della rieducazione funzionale e nelle sintomatologie dolorose della schiena e delle articolazioni in genere. Il controllo di ogni singolo movimento, il riequilibrio dell'azione di tutti i muscoli del corpo, l'utilizzo di tutti i piani spaziali e il lavoro sinergico dell'area addominale con quella lombare contribuiscono a ridurre il rischio di infortuni e di dolori lombari e dorsali in genere.

Gli obiettivi sono concordati con il teacher e modulati sulle esigenze di ogni singola persona. Tutti i programmi di lavoro utilizzati sono basati su studi accademici ed ufficiali.
SHATSU
Lo Shiatsu non è un massaggio ma qualcosa di molto più profondo, che implica differenti livelli energetici: fisico, emozionale, mentale e spirituale. E’ un trattamento olistico, perciò comprende una visione totale dell’ essere umano e della sua esistenza. Esso prevede un approccio rispettoso che unisce la semplicità del tocco a tecniche di rotazioni e stiramenti, e si avvale di un'antica filosofia e un sapere che ci arriva dall'Oriente. Il tatto è la vera essenza di questa disciplina. Pertanto, l'unico strumento utilizzato dall'Operatore Shiatsu è costituito dalle sue mani, che vengono agiate sul corpo del ricevente (ricoperto da indumenti) e precisamente lungo la linea dei meridiani (i nostri canali energetici). Il trattamento consiste in pressioni di diversa natura ed intensità, oltre che attuati da alcuni movimenti di stiramenti e rotazioni, sul corpo. Il tutto, per ottenere il massimo rilassamento.

Lo Shiatsu ha un effetto distensivo, tranquillizzante o rivitalizzante. Rilassa e stimola il potenziale auto-curativo della triade corpo, mente e spirito.Agisce in profondità e permette di entrare in contatto con le proprie risorse interiori. Per giungere a questo obiettivo è necessario prendere coscienza di sè stessi. Il dialogo interiore, e quello con gli altri, risulterà facile solo a chi è in grado di sentire e percepire se stesso. Il trattamento favorisce questo dialogo e permette il fluire del movimento della vita.Lo Shiatsu non è solo piacevole, distensivo e di beneficio generale, ma favorisce anche lo sviluppo interiore ed una conoscenza approfondita dei processi energetici, esso agisce come prevenzione, aiuta a conservare lo stato di salute e può essere un efficace sostegno nel corso di altre terapie. E’ un valido aiuto nel trattamento del dolore. Migliora problemi posturali, cefalee muscolo tensive, dolori mestruali. Contribuisce ad alleviare stati di ansia, problemi d’insonnia, spossatezza, astenia, e disturbi legati alla digestione. Lo shiatsu non intende sostituirsi alle terapie mediche, ma fornisce un valido supporto ad esse.
OMEOPATIA
Tecnica di cura potente in cui si utilizzano sostanze molto diluite. Con essa si interviene sia a livello mentale (eliminando le cause della malattia), sia a livello fisico (eliminando al malattia stessa). Messa a punto dal Dott. Hanemann alla fine del 1700, si è sviluppata in tutto il mondo.
IRIDOLOGIA
Tecnica di diagnosi molto sottile in cui si osserva e valuta l'iride della persona. Nell'iride infatti, sono scritte sia le malattie passate, sia quelle presenti, con indicazioni per quelle future. Studiata da un medico ungherese si è diffusa in tutto il mondo
FIORI DI BACH
Tecnica di cura studiata dal Dott. Edward Bach agli inizi del 1900. Le essenze estratte dai fiori e dalle piante riequilibrano l'energia della persona. Un fiore per ogni emozione negativa.
LA NUTRIZIONE
L’alimentazione è uno dei fattori che più fortemente incidono sull’accrescimento, sullo sviluppo fisico e mentale, sul rendimento e sulla produttività degli individui, in definitiva, sullo sviluppo dei popoli e sul loro destino. L’alimentazione è dunque, per l’individuo, una necessità vitale: gli alimenti apportano da una parte il combustibile necessario alla produzione di energia e, dall’altra, i principi nutritivi o “nutrienti”, indispensabili al mantenimento di un equilibrio biologico armonioso che si identifica con la buona salute. Questa, infatti, dipende in gran parte proprio da un giudizioso equilibrio fra i bisogni dell’organismo (che variano in funzione di numerosi fattori quali età, sesso, tipo di attività lavorativa) e l’apporto alimentare, sia di calorie sia di nutrienti; pertanto l’alimentazione è la conseguenza di una serie di attività, coscienti e volontarie, con cui l’essere umano sceglie gli alimenti adatti al consumo, li libera dagli scarti, li trasforma e li ingerisce. A partire da questo momento si parla di nutrizione: gli alimenti vengono digeriti nel tubo gastroenterico, i nutrienti vengono assorbiti e quindi trasportati al fegato e ai tessuti periferici, dove vengono utilizzati. Esistono molti modi di alimentarsi, ma uno solo di nutrirsi. Se infatti è indubitabile che il numero di piatti che si possono preparare con gli alimenti naturali esistenti è elevatissimo, tuttavia, quando questi alimenti sono ingeriti e digeriti, vengono ridotti ai soliti gruppi di nutrienti quali aminoacidi, zuccheri semplici, acidi grassi, vitamine e minerali.

Da tutto ciò si deduce che la nutrizione dell’uomo dipende essenzialmente dalla sua alimentazione: l’organismo utilizza quello che riceve e poiché l’alimentazione è volontaria e cosciente, essa è suscettibile di essere influenzata dall’educazione alimentare. Esistono moltissime prove a dimostrazione che un corretto modo di alimentarsi ha rappresentato nel corso degli ultimi cento anni un fattore di primaria importanza nel miglioramento dello stato di salute e di benessere. D’altra parte, molte malattie che risultano aumentate nella società attuale sono da collegare in gran parte ad errate abitudini alimentari.
LA MUSICOTERAPIA
La Musicoterapia è l'uso della musica e/o degli elementi musicali (suono, ritmo, melodia e armonia), da parte di un musicoterapeuta qualificato, al fine di facilitare e favorire la comunicazione, la relazione, l'apprendimento, la motricità, l'espressione, l'organizzazione e altri rilevanti obiettivi al fine di soddisfare le necessità fisiche, emozionali, mentali, sociali e cognitive.Molti studi hanno dimostrato il duplice effetto psicoterapico della musica sia nell'ambito fisiologico che psichico. La musica evoca sensazioni, stati d'animo, può far scattare meccanismi inconsci e aiuta a rafforzare l' io. Può aiutare a sbloccare repressioni e resistenze permettendo agli impulsi ed ai complessi che producono conflitti e disturbi neuro-psichici di affiorare a livello di coscienza. La musica e il suono in generale divengono un mezzo di comunicazione anche là dove le parole divengono inaccessibili. Essi permettono infatti di comunicare attraverso un codice alternativo rispetto a quello verbale. Le stimolazioni musicali possono suscitare miglioramenti nella sfera affettiva, motivazionale e comunicativa. Il modo in cui oggi ci si rapporta al concetto di cura è molto lontano da una visione olistica dell'uomo, ma è basato fondamentalmente sulla cura dei sintomi: ogni disciplina medica cura un particolare sintomo o una specifica parte del corpo, non considerando l’uomo come un tutt'uno con il proprio corpo e la propria psiche. L’approccio della Musicoterapia alla cura e al benessere, invece, parte da una concezione olistica dell’essere umano, essa viene impiegata in diverse problematiche come prevenzione, riabilitazione e sostegno al fine di ottenere una maggiore integrazione sul piano intrapersonale ed interpersonale, un migliore equilibrio ed armonia psico-fisica. La musicoterapia viene impiegata in diverse campi, che spaziano da quello della salute, come prevenzione, riabilitazione e sostegno, a quello del benessere al fine di ottenere un migliore equilibrio e armonia psico-fisica.

Destinatari e finalità
Qualsiasi persona desideri intraprendere un percorso per attuare una trasformazione su se stessi. Intraprendere un lavoro basato sul suono e sulla comunicazione non verbale al fine di riconoscere il proprio ISO. L’identità sonora (ISO) comprende il complesso delle energie costituite da suoni, movimenti e silenzio che ogni persona sviluppa dalla nascita e che lo caratterizza differenziandolo dall’altro. Già nella fase fetale, si è immersi in un universo sonoro, fatto di silenzi, vibrazioni e fluttuazioni e ogni individuo sviluppa in sé una peculiare musicalità plasmata e assorbita durante la vita intrauterina. Riscoprire e prendere coscienza del proprio ISO ci aiuta a ricollegarci con una parte dimenticata del proprio sé e a ricollegarci alla parte archetipa che deriva dall’eredità sonora a cui appartengono tutti gli esseri umani (ISO universale). Identificare e utilizzare la comunicazione non verbale nei vincoli relazionali stimola il riconoscimento della propria identità sonora e a prendere coscienza della propria memoria sonora non verbale. Durante il percorso si proporranno elementi e mezzi atti a favorire il passaggio di energie comunicative tra gli individui partecipanti, attraverso un vincolo relazionale prevalentemente non verbale e attraverso la creazione di uno spazio protetto diverso dallo spazio comunicativo quotidiano, la coppia terapeutica guiderà il gruppo in un percorso di autoconoscenza. I partecipanti infatti saranno guidati in un percorso di percezione di sé e del mondo interiore dell’altro. Attraverso la comunicazione non verbale la persona incontra una parte profonda del proprio essere e armonizza il proprio sé con il mondo sonoro che lo circonda.